Aglow il coloratissimo esagono fatto di 169 ciotolone fluorescenti di Liz West che sta’ per arrivare a Milano

 © Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

© Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

La nuova installazione di Liz West (precedentemente) si intitola ‘Aglow” l’artista l’ha collocata nel cortile del Musée Nissim de Camondo durante la settimana della moda di Parigi. E’ un grande esagono composto da 169 ciotole d’acrilico dai colori fluorescenti, accostate e riempite d’acqua. Tutto qui. Eppure la West con un gioco di luce naturale riflessa anche questa volta è riuscita a modificare l’ambiente in cui è stata posizionata.

"Le ciotole in acrilico offrono una superficie concava altamente riflettente- ha spiegato Liz West- consentendo agli spettatori di vedere l'ambiente circostante in una nuova luce fluorescente e colorata. Le singole ciotole raccolgono anche l’acqua piovana, aggiungendo una dimensione extra all'opera e un'altra superficie riflettente in cui osservare l’ambiente dello squisito cortile del Musée Nissim de Camondo nel centro di Parigi ".

Liz West vive a Manchester e con il suo lavoro continua ad esplorare lo spettro cromatico con ben ferme in mente due domande: quanto il colore incide sull’architettura? E: che risposta induce nelle persone? La sfida delle sue installazioni sta’ nella semplicità. Gli elementi compositivi sono ridotti all’osso, le forme rigorosamente geometriche, spesso ripetute. A volte usa solo luci artificiali colorate. Il segreto delle sue opere, invece, è il rigore con cui vengono realizzate senza lasciare nulla al caso, valutando e sfruttando ogni caratteristica del luogo in cui vengono posizionate.

Aglow è frutto della collaborazione di Liz West con il brand di moda Nemozena. Il marchio nato da un anno o giù di lì a Dubai ha sede a Milano e sfrutta l’alta capacità artigianale di alcune manifatture italiane. Non c’è quindi da stupirsi se dopo Parigi l’installazione dell’artista britannica verrà presentata a Dubai per sbarcare in fine a Milano. (via Creativeboom)

 © Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

© Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

 © Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

© Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

 © Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

© Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

 © Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

© Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

 © Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

© Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

 © Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

© Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

 © Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

© Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

 © Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

© Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

 © Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy

© Aglow by Liz West, 2018. Image courtesy Nemozena | Julien Philippy