L’India usa la pittura 3D per confondere gli automobilisti troppo veloci

 Image credits: madbutcher

Image credits: madbutcher

Immaginate di guidare, immersi nei vostri pensieri, magari di notte e, all’improvviso, vedere, avvolte dalla luce dei vostri fanali, delle figure che sembrano fluttuare sulla carreggiata. Di certo, pigiereste velocemente il freno per capire cosa stà succedendo. Questo, per quanto fantasioso e strano possa sembrare, è il ragionamento alla base di una misura del governo indiano per ridurre il numero di incidenti stradali.

Il provvedimento prevede, infatti, che le strisce pedonali delle arterie più trafficate vengano rifatte usando la pittura 3D. Dando, appunto, l’impressione che i pedoni che le attraversano camminino sospesi.
Il Ministro dei Trasporti indiano, Nitin Gadkar, ha scritto recentemente sul suo account Twitter: “Stiamo provando ad usare i dipinti 3D come interruttori virtuali della velocità, per evitare obblighi non indispensabili di riduzione di quest‘ultima”.

L’idea è sorta dopo che il governo indiano ha deciso di abolire i limiti di velocità, in tutte le principali arterie del Paese. L’India, già prima di questo provvedimento, capeggiava la triste classifica del numero di morti in incidenti stradali. (via Bored Panda)

 Image credits: Barcroft Media

Image credits: Barcroft Media

 ‏Image credits: @nitin_gadkari

‏Image credits: @nitin_gadkari

 Image credits: news.xinhuanet.com

Image credits: news.xinhuanet.com

 Image credits: english.cri.cn

Image credits: english.cri.cn