Nasce l’ottava montagna di Ugo Rondinone. E’ in perfetta salute e già alta 12 metri e mezzo

ugo rondinone, "miami mountain", image © zachary balber, courtesy of the bass, miami beach  

ugo rondinone, "miami mountain", image © zachary balber, courtesy of the bass, miami beach

 

Dopo “Seven magic mountains” (di cui abbiamo parlato qui) Ugo Rondinone ha realizzato un altro totem dai colori fosforescenti. Si chiama “Miami montain” ed è alto 12 metri e mezzo. Le sue tinte sono tanto vivaci che si vedono dall’oceano.
L’artista di origini svizzere Ugo Rondinone, ha creato questa nuova scultura monumentale per il museo d’arte The Buss. “Miami mountain” è stata inaugurata in coincidenza con l’apertura di Miami art week (l’appuntamento commerciale più importante di sempre per l’arte contemporanea, che tra gli eventi conta anche “Art Basel Miami“) e collocata sul lungo mare della città (Collins Park). I fondi per la commissione vengono da un progetto avviato dal museo per acquisire opere d’arte contemporanea internazionale.
“L’arte ha il potere di ispirare e attivare una comunità - commenta il direttore esecutivo, Silvia Karman Cubiñá - Con “Miami mountain“, The Buss presenta la nostra collezione di là delle mura del museo, per essere goduto dai residenti e dai visitatori di Miami Beach, in modo che possa attirare l’attenzione di ogni passante”.
Con “Miami mountain” Ugo Rondinone continua la sua riflessione sulle formazioni geologiche e mette in scena l’ingannevole alterità dell’apparenza e del preconcetto rispetto alla realtà. Composta di cinque enormi massi provenienti dal deserto del Nevada, l’opera è infatti una specie di monumento al malinteso: sembra sospesa in un equilibrio instabile ed invece è solidissima, è rivestita di colori così accesi da essere smaccatamente artificiali ma si combina a forme naturali. Il motivo dell’arcobaleno reinterpretato in chiave pop completa il quadro. Restituendo nuovi significati e una visione più fresca del concetto di ambiente.
Ugo Rondinone è nato in Svizzera nel ‘64 da genitori italiani, ma vive a New York da quasi trent’anni. Le sue opere sono state esposte nei templi dell’arte contemporanea di tutto il mondo. La torre di rocce realizzata per The Buss, è la prima scultura della serie Mountains ad essere acquisita da un museo. (via Designboom)

ugo rondinone, "miami mountain", image © zachary balber, courtesy of the bass, miami beach  

ugo rondinone, "miami mountain", image © zachary balber, courtesy of the bass, miami beach

 

ugo rondinone, "miami mountain", image © zachary balber, courtesy of the bass, miami beach

ugo rondinone, "miami mountain", image © zachary balber, courtesy of the bass, miami beach

ugo rondinone, "miami mountain" (particolare), image © zachary balber, courtesy of the bass, miami beach

ugo rondinone, "miami mountain" (particolare), image © zachary balber, courtesy of the bass, miami beach

ugo rondinone, "miami mountain" (durante l'installazione) foto by matt nelson, courtesy dell'artista e di the bass, miami beach

ugo rondinone, "miami mountain" (durante l'installazione) foto by matt nelson, courtesy dell'artista e di the bass, miami beach