“Shop Cats”: tutti i gatti delle botteghe tradizionali di Hong Kong che fanno le fusa e aiutano alla cassa. by Marcel Heijnen

 foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

Tutti i negozi ad Hong Kong hanno un gatto. O per lo meno una buona parte. Soprattutto le botteghe caratteristiche. Particolarmente concentrati nelle aree cittadine Sheung Wan e Sai Ying Pun, i piccoli felini condividono la vita con gli esercenti e accolgono i clienti. La loro passione sono i negozi di alimentari.
Ce lo racconta il fotografo Marcel Heijnen nella sua serie di scatti “Hong Kong Shop Cats” che stà per diventare un libro ed una mostra organizzata dalla galleria"Blue Lotus" di Hong Kong.

“Nella maggior parte delle città moderne troveremo ogni sorta di norme e regolamenti contro la presenza di gatti nei negozi - dice Marcel Heijnen - Ma non ad Hong Kong, e io sono grato per questo. Qui è ancora possibile assistere a questo meraviglioso rapporto simbiotico tra umano e felino, e la vera ragione di ciò richiama alla memoria il motivo stesso per cui secoli fa abbiamo addomesticato i gatti: la caccia ai topi e la compagnia”.
I gatti delle botteghe di Hong Kong sono considerati molto importanti dai loro compagni umani. Per affetto, certo. Ma anche per ragioni squisitamente commerciali. Secondo gli esercenti della grande città cinese, infatti, basta l’odore stesso di un gatto per tenere lontani i topi. E poi, un micio, soprattutto se di carattere giocoso, sembra mettere di buon umore i clienti e predisporli all’acquisto. Senza contare che sono considerati simboli viventi di buona fortuna.
Il libro “Hong Kong Shop Cats” racconta questa storia con una certa leggerezza. E se le foto dei micioni di Marcel Heijnen non fossero abbastanza chiarificatrici, nella pubblicazione saranno presenti anche le storie di gatti raccontate dalla giornalista asiatica Catharine Nicol, gli haiku a tema del poeta Ian Row e le riproduzioni del lavoro del maestro di calligrafia Taiyuan Sensan.
“E si parla gatti- continua Marcel Heijnen - Ma, allo stesso tempo, si può dire che non ne parla. Gran parte dell’atmosfera è creata dal contesto; questi caotici anche se organicamente organizzati negozi tradizionali cinesi, che formano un bellissimo soggetto, fotogenico già per se stesso. Luoghi in cui il tempo sembra essersi fermato, fuori dalle logiche di branding e da tutti gli altri trucchetti a cui la vendita al dettaglio dei nostri giorni ci ha abituati “.
Artista visivo, designer e musicista l’olandese Marcel Heijnen è soprattutto un fotografo. Che dopo 22 anni di vita in Asia riesce ancora a rimanere affascinato dagli aspetti caratteristici della sua Patria adottiva. Per seguire il suo lavoro ci si può affidare al suo account facebook. Mentre per non perdere nemmeno un’avventura dei gatti nei negozi di Hong Kong basta seguire l’account instagram @ChineseWhiskers . (via Creativeboom)

 foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

 foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

 foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

 foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

 foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

 foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

 foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

marcel-heijnen-hong-kong-shop-cats-07
 foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

 foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"

foto: Marcel Heijnen, "Hong Kong shop cats"